8 mesi.



8 mesi sono lunghi. 8 mesi sono abbastanza per scordare che sapore ha una pietanza, o delle parole nella tua stessa lingua. In 8 mesi puoi dimenticare il viso di una persona. In 8 mesi cambi idea tante di quelle volte che smetti persino di averla un idea. 8 Mesi sono circa 30 settimane, poco più di un paio di centinaia di giorni. 8 Mesi sono abbastanza per far nascere un bambino, o per far rinascere te stesso.


Stanthorpe è una cittadina di poco più di 5000 abitanti, 2 ore al di sotto di Brisbane. Meleti a perdita d’occhio e dolci colline che imbruniscono sotto il sole del Queensland. La casa nella quale vivo è una Farm Sharehouse, colma di gente che parla almeno 5 lingue diverse. Abbiamo un gatto, 2 chitarre, ed un sacco di storie sulle spalle. Ci svegliamo con il sole, e ci addormentiamo qualche ora dopo il tramonto. Ogni tanto sorrido, ricordando la mia vita esattamente un anno fa: I trattori sono più divertenti degli uffici, e le mele sono più dolci delle persone. La terra rossa è più morbida dell’asfalto di Milano e i ragni australiani non mi spaventano più di un brief. Non rinnego ciò che ho vissuto, ma assaporo il cambiamento un morso alla volta.
Le mie mani non scrivono molto, ma legano alberi. Non sono più nere d’inchiostro, ma nere di terra.  E quando sono lì nel meleto, chinato sulle piccole gemme che si affacciano al vento primaverile, mi sento un po’ come quelle piante: i frutti arriveranno presto.




  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Delicious
  • Google Buzz

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Leggendo questo tuo trafiletto mi e' venuto piu di un brivido,non tanto per l'effetto esotico delle tue parole che riportano senza dubbio un'esperienza fuori dal comune,ma piu che altro per l'entusiasmo che ho trovato in ogni singola lettera;sono fiero di considerarmi un tuo amico.
Qua si sente la tua mancanza.Un abbraccio.
Duccio

Anonimo ha detto...

Scoprire per caso chi ti cerca, chi ti segue. Come abbiamo bisogno di te. Otto mesi sono tanti anche per chi non ha mai avuto il coraggio di volare un po' di più. Torna presto. Sachetta.

Anonimo ha detto...

Mina cantava ' parole parole parole' . Tu altrettanto e mai banale. Continua così, Marco. Chissà che non ci si veda in Australia; da dicembre sarò down under. Ciao. Michele

Sara Cennamo ha detto...

È un piacere leggere queste parole. La felicità è semplice come la terra. Ciao copycoltore

Posta un commento